Letteratura

Sezione Letteratura

Presidente: Annalisa Adami

Vicepresidente: Franca Fazzini


“Credo che delle mani si possa fare solo poesia….

Le mani non sono vere, non sono reali…sono misteri

che abitano la nostra vita…. A volte quando

fisso le mani ho paura di Dio

F. Pessoa


La mano e la scrittura, la mano tra simbolismo e realtà, l’elogio della mano: temi centrali nella programmazione di quest’anno, che offrono una serie di suggestioni letterarie, spaziando tra passato e presente, attraverso una rivisitazione storico-letteraria di fonti manoscritte di ogni epoca e di ogni genere, dai capolavori della letteratura italiana a un mondo letterario spesso lasciato nell’ombra.

L’importanza di una scrittura “fatta a mano” appare ancora più rilevante in tempi come i nostri in cui la penna è stata completamente sostituita dal tasto di un computer: il testo non reca traccia delle incertezze, dei ripensamenti, delle correzioni apportate dall’autore. È un testo perfetto, ma senza anima.

La scrittura infatti rappresenta un’evidente manifestazione del corpo, il ricordo di una presenza che agisce e lascia una traccia.

La mano assume anche un ruolo fondamentale nel mondo artistico-letterario, traducendo nelle modalità di scrittura la volontà di avvicinare il corpo e lo spirito, rivendicando il valore mistico del contatto con le cose, in un processo costante di riorganizzazione e trasformazione dei saperi.

Attraverso una rivisitazione storico-letteraria delle fonti manoscritte, appare sempre più rilevante la presenza della scrittura di mano femminile, un mondo letterario lasciato per troppo tempo nell’ombra.

Sono storie di donne che, soprattutto nel corso del Novecento, hanno contribuito alla costruzione della società contemporanea e di una nuova immagine del femminile, affascinante terreno che vede in gioco storia ed invenzione, verità ed autofinzione, estraneità ed appartenenza.

“La mano si muove sul foglio come ci muoviamo nel mondo”

(F. Petrarca)

Annalisa Adami





Programma 2019

Giovedì 17 gennaio, ore 18

Giovanna Baldassin Molli, Elogio della mano. La mano

dell’artista nelle testimonianze delle fonti letterarie italiane


Giovedì 14 febbraio, ore 18

Matteo Motolese, Scritti a mano. Otto storie di capolavori italiani

da Boccaccio a Eco


Lunedì 11 marzo, ore 18

L’azione perfetta. Dialogo di violoncello e voce di Giuliano

Scabia

Antonio Cortesi, violoncello; Giuliano Scabia, voce recitante

In collaborazione con la SEZIONE MUSICA

Musiche di J. S. Bach


Giovedì 28 marzo, ore 18

Silvio Balloni, La "ragion poetica" delle Grazie in Ugo Foscolo e Antonio Canova


Giovedì 9 maggio, ore 18

Teresa De Robertis, Storia della scrittura e del libro manoscritto


Lunedì 14 ottobre, ore 18

Oleksandra Rekut-Liberatore, Finzione e alterità dell’io:

presenze nella scrittura femminile tra XX e XXI Secolo





E-mail:

info@lyceumclubfirenze.it

Firenze,

Palazzo Adami Lami

Lungarno Guicciardini, 17