Letteratura

Presidente: Anna Borgia

Vicepresidente: Paola Pirolo

 

“Una volta, Zhuang Zhou sognò di essere una farfalla. Era una farfalla che volteggiava liberamente, appagata della propria condizione. Non sapeva di essere Zhou. All’improvviso si svegliò e si accorse di essere Zhou, con la sua forma. Non poteva dire se Zhou avesse sognato di essere una farfalla, o se una farfalla stesse sognando di essere Zhou.”

Se nell’esperienza onirica del filosofo cinese Chuang-tzu (IV sec. a.C.) si mette in scena il dramma dell’identità, il sottile discrimine tra la realtà e la visione ha contaminato la letteratura, la mitologia e l’immaginario dell’uomo con le sue oscure e abissali alterità in tutte le epoche.

Jorge Luis Borges vedeva, nel sogno, un atto essenzialmente creativo, molto simile all’atto poetico:

“Nel caso del sogno si sa che tutto viene creato da noi stessi, mentre nello stato di veglia molte delle cose che vi accadono non vengono da voi…” Secondo Borges, il tema del sogno ha rappresentato il più antico genere letterario. Il sogno, infatti, è narrativo per eccellenza.

Narrare è implicito nell’etimologia lontana di gnarus, ‘colui che sa’, ‘che ha cognizione’, e il sogno porta conoscenza e comprensione delle cose, spinge all’azione, apre al futuro… questo è il sogno del mondo greco, a cui è dedicato l’incontro inaugurale con Giulio Guidorizzi: nell’ambito del mondo antico era diffusa la certezza che buona parte dell'esperienza onirica fosse oggettiva, caratterizzata da un livello di realtà non minore rispetto a quello della veglia, ma semplicemente diversa. In base a questa convinzione di obiettività del sogno, profondamente radicata nella cultura greco-romana ma, ancor prima, in quella del Vicino Oriente, l'antichità classica elaborò una vera e propria disciplina ermeneutica, la scienza dell'interpretazione dei sogni, coltivata intensamente anche nelle epoche successive.

E il tentativo di decriptare i sogni costituisce parte significativa della letteratura.

Sogna Dante nella Vita Nova e nella Commedia.

Sognano i poeti romantici, che amano il linguaggio onirico, misterioso, surreale, individuale come lo sono sentimenti ed emozioni, quel codice che permette una conoscenza più veritiera e più vicina alle origini e all'essenza delle cose.

Sogna Leopardi, sogna Foscolo; sogna Zeno nelle pagine di Italo Svevo.

Sognano i Surrealisti.

Sogna Pascoli e sogna Montale.

E inventa sogni Tabucchi, regalandoli ai personaggi del passato, da Dedalo, a Coleridge, a Freud:

“SIGMUND FREUD Freiberg, 1856 – Londra, 1939. Era un neurologo. Studiò dapprima l'isteria e

l'ipnotismo di Charcot, poi interpretò i sogni degli uomini …, intendendo risalire da quelli all'infelicità che ci perseguita. Sostenne che l'uomo, dentro di sé, ha un grumo oscuro che egli chiamò Inconscio. I suoi casi clinici possono essere letti come ingegnosi romanzi.

Es, Io e Super-Io sono la sua Trinità. E, forse, ancora la nostra.”

Anna Borgia

 

Programma 2017:

Lunedì 13 febbraio, ore 18

Teatro fra musica e scienza: La sonata di Milena di Franco Pollini

BENEDETTA CONTE, voce recitante; LADISLAU PETRU HORVÀTH, violino; SERGIO COSTA, pianoforte

Regia di GABRIELE MARCHESINI

Musiche di L. van Beethoven

A cura di MARISA DALLA CHIARA

IN COLLABORAZIONE CON AMICI DELLA MUSICA DI FIRENZE, IL CONSERVATORIO “LUIGI CHERUBINI” DI FIRENZE, LA SEZIONE MUSICA E LA SEZIONE SCIENZE E AGRICOLTURA

 

Lunedì 27 febbraio, ore 18 - SEZIONE GIOVANI

GIOVANNA FROSINI presenta il libro Tra l’Acerreta e il Tramazzo. Ricette e parole, a cura di COSTANZA BATIGNANI (Pegaso, 2016)

IN COLLABORAZIONE CON LA SEZIONE GIOVANI E LA SEZIONE SCIENZE E AGRICOLTURA

 

Lunedì 6 marzo, ore 18 - SEZIONE GIOVANI

FRANCESCO SALVESTRINI presenta il libro Pasquale Villari. Uno storico positivista alla ricerca del Medioevo, di SALVATORE LA LOTA DI BLASI (Il Prato, 2016)

 

Giovedì 20 aprile, ore 18

GÉRAUD DE LA TOUR D’AUVERGNE, Il sogno politico di Caterina de’ Medici, fra Machiavelli e Nostradamus

IN COLLABORAZIONE CON LA SEZIONE RAPPORTI INTERNAZIONALI E IL CONSOLATO ONORARIO DI FRANCIA A FIRENZE

 

Lunedì 25 settembre, ore 18

KATIA FERRI MELZI D'ERIL, Viaggio con Leonardo. Il ritorno di Leonardo a Firenze nel corteo di Giuliano de' Medici

 

Lunedì 2 ottobre, ore 18

Presentazione del libro di LILIANA DELL’OSSO e RICCARDO DALLE LUCHE, L’Altra Marilyn. Psichiatria e psicoanalisi di un cold case (Le Lettere, 2016).

IN COLLABORAZIONE CON LA SEZIONE ATTIVITÀ SOCIALI E LA SEZIONE SCIENZE E AGRICOLTURA

 

Giovedì 19 ottobre, ore 18

LUCA BELLINGERI, Fra sogno e realtà. Il ruolo della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze nel sistema bibliotecario

 

Giovedì 26 ottobre, ore 18 - SEZIONE GIOVANI

CARLOTTA CASTELLINI, Memorie dimenticate nel tempo: le vicende della famiglia Corcos a San Miniato

IN COLLABORAZIONE CON LA SEZIONE ARTE

 

Lunedì 13 novembre, ore 18.

GIULIO GUIDORIZZI, Gli eroi di Omero e il sogno

 

Lunedì 20 novembre, ore 18

Il mondo di ghiaccio della Winterreise

Conferenza di PATRIZIO COLLINI

Concerto di LEONARDO DE LISI, tenore, e ANNA TOCCAFONDI, pianoforte

Musiche di F. Schubert

IN COLLABORAZIONE CON AMICI DELLA MUSICA DI FIRENZE, IL CONSERVATORIO “LUIGI CHERUBINI” DI FIRENZE, la SEZIONE MUSICA E LA SEZIONE RAPPORTI INTERNAZIONALI

 

 

 

Contattaci

Firenze,

Palazzo Giugni Fraschetti,

via Alfani 48, primo piano

Telefono e Fax

0552478264

E-mail:

info@lyceumclubfirenze.it